Attraversata “Mistica” dell’Himalaya

Hard

In questo itinerario proporremo l’attaversata dell’Himalaya da Lhasa a Katmandu’.
La decisione di invertire il nostro ‘classico’ programma e’ dovuta a questioni logistiche per poter inserire una zona interiore del Tibet dove si trovano il M.Kailash (6714m) e il lago Manasarovar.
Due luoghi di culto per i pellegrini di 4 religioni millenarie (Induisti-Buddisti-Jainisti e Bon )che viaggiano per lungo tempo e in condizioni incredibili per realizzare il Kora attorno al monte sacro e ridurre cosi’ i cicli delle reincarnazioni e purificarsi nelle acque del lago.

La montagna oltre ad essere considerata sacra e per questo motivo mai scalata è fonte di vita per l’Asia perche’ da origine a 3 tra i più importanti fiumi del continente. Il misticismo e la spettacolarita’ di questi luoghi saranno l’ingrediente forte di questo viaggio che si arricchira’ ulteriormente con la pedalata sull’altipiano Tibetano fino alle verdi valli di Katmandù.

3 Oct 2011
Photos of the last travel in Attraversata “Mistica” dell’Himalaya

1° giorno – Kathmandu:
incontro in aeroporto.
Pernottamento: hotel

2° giorno – Kathmandu:
tour della citta’ con la visita di Pashupatihinath,la zona induista piu’ importante della citta’ e di Bhoudanath, lo stupa piu’ grande del valle. Visita dell’antica citta’ di Patan. In queste visite saremo accompagnati da una guida.
Pernottamento: hotel

3° giorno – Volo a Lhasa (3700 mts/m):
Visita del mercado di Barkhor e del tempio di Jokhang accompagnati da una guida. La visita del Potala e’ opzionale.
Trasferimento: all’hotel (95 km ) .Pranzo e pomeriggio libero.
Pernottamento: hotel

4° giorno Lhasa (3700 mts/m):
Visita del mercado di Barkhor e del tempio di Jokhang accompagnati da una guida. La visita del Potala e’ opzionale.
Pernottamento: hotel

5° giorno – Shigatse (3860 mslm):
questa giornata e le tre seguenti le utilizzeremo per avvicinarci alla zona sacra del lago e del M. Kailash. Avremo un transfer di 280 km durante i quali faremo dei tratti di pedalata vicino al fiume Brahmaputra, per acclimatarci. Nel pomeriggio potremo visitare il monastero di Tashilumpo e passeggiare per la bella e movimentata cittadina.
Pernottamento: hotel

6° giorno Saga (4600 mslm):
transfer di 450 km. Passeremo per piccoli abitati dell’altipiano e ampie valli coltivate da gente laboriosa.
Pernottamento: hotel o guesthouse

7° giorno – Paryang (4750 mslm): transfer di 260 km.
Pernottamento: hotel o guesthouse

8° giorno – Lago Manasarovar (4560 mslm):
transfer di 265 km. Inizieremo la nostra pedalata attorno al lago e sara’ piu’ o meno di 35 km. Passeremo per il monastero di Seralung.
Pernottamento: camping

9° giorno – Lago Manasarovar (4560 mslm):
continueremo pedalando altri 35 km attorno del lago fino al piccolo monastero di Trugo.
Pernottamento: camping.

10° giorno – Lago Manasarovar (4560 mslm):
Pedaleremo approssimatamente altri 35 km sempre al bordo del lago fino al Monastero di Chiu.
Pernottamento: camping

11° giorno – Lago Manasarovar (4560 mslm):
Dopo il paese di Monastero di Chiu: giorno libero Alloggio: camping.
Pernottamento: camping

12° giorno – Darchen (4560 mslm):
pedalearemo 40 km fino al paese di Darchen
Pernottamento: camping o guestouse

13° giorno – Monastero di Dira-Pu (4750 mslm):
inizieremo la camminata al bordo di un rio in una stretta valle con pareti altissime.
Pernottamento: camping

14° giorno – Monastero di Zutul-Pu (4790 mslm):
saliremo al passo di Drolma- La (5630m), punto culminante del nostro kora ,dove innumerevoli bandiere di preghiera sventoleranno in segno di ringraziamente da parte dei pellegrini che sono riusciti a raggiungere questo luogo cosi’ vicino al cielo. Scenderemo verso la valle di Drolma Chu con viste spettacolari.
Pernottamento: camping
15° giorno – Paryang (4750 mslm):
termineremo il nostro trekking a Darchen e poi con un transfer arriveremo a Paryang.
Pernottamento: guesthouse

16° giorno – Saga (4600 mslm):
transfer
Pernottamento:guesthouse

17° giorno – Peiku Tso (4700 mslm):
inizia l’ attraversata dell’Himalaya. Pedaleremo 85 km, passando per tre passi, di cui uno a 5200 m. Accamperemo vicino al lago Peiku.
Pernottamento:camping

18° giorno – Shisha Pangma (4850 mslm):
pedaleremo 80 km con belle viste dell’imponente Shisha Pagma
Pernottamento:camping

19° giorno – Nyalam (3500 mslm):
90 km di pedalata.Nella prima parte del percorso realizzeremo due passi a piu’ di 5000 m e poi avremo una lunga discesa. Passeremo per la grotta di Milarepa.
Pernottamento:guesthouse

20° giorno – Barabise (900mslm):
75 km di pedalata con 2600 m di dislivello a favore. Scenderemo un lungo canyon con pareti mozzafiato fino al paese di Zhangmu (2.400 mslm).Passeremo il ‘ponte dell’Amicizia’ dove si trova la frontiera ed entreremo in terra Nepalese.Il cammino continuera’per la verde valle del rio Bothe Kosi. Sosteremo prima di entrare a Barabise.
Pernottamento:camping

21° giorno – Kathmandu (1.320mslm):
90 km (quasi tutti su asfalto).In questo tratto di percorso avremo a meta’ una salita e poi lunghe discese.Il paesaggio cambiera’,i ritmi agresti lascieranno spazio a quelli cittadini e nel primissimo pomeriggio ci troveremo immersi nell’incredibile atmosfera della capitale.
Cena di saluto.
Pernottamento:hotel

22° giorno – Kathmandu (1.320mslm):
volo di rientro

L'incontro avverra' a Katmandu' e vi sosteremo un paio di giorni per dar modo all'agenzia di ottenere presso l'ambasciata cinese il permesso di ingresso al Tibet.
Sfrutteremo questo tempo per visitare i luoghi piu'suggestivi della capitale.
Voleremo poi a Lhasa con la vista spettacolare della catena Himalayana e del monte Everest.
A Lhasa apprezzeremo la forte cultura tibetana, resistita all'invasione dei cinesi,visitando la zona di Barkhor e del Jhokang.
Poi un lungo trasferimento in geep (1500km) per avvicinarci alla zona del lago Manasarovar e del monte Kailash.
In questi 4 giorni di trsferimento vedremo luoghi interessanti come Shigatse e realizzeremo delle brevi pedalate e camminate per favorire l'acclimatazione.
Raggiunto il lago, in sella alla bici,su percorsi di terra e tratti di sentiero, realizzeremo il giro del suo perimetro e incontreremo i pellegrini che pregano e si purificano nelle acque cristalline del lago.
Sul percorso incontreremo alcuni monasteri e sosteremo per un giorno di riposo al suggestivo monastero di Chiu. Continueremo verso Darchen dove inizieremo il trekking.
Lo completeremo in 3 giorni,cammineremo al lato di ferventi pellegrini che in condizioni molto umili e una fede incrollabile a rrivano a impiegare anche 18 giorni per completare il kora perche' ogni tre passi si prostrano a terra. Sara' una forte esperienza che ci commuovera'profondamente,l'atmosfera mistica e la bellezza della montagna saranno un ricordo indelebile....
Terminato il trekking ci sposteremo a Saga e li' iniziera' l'attraversata in bici ,affronteremo forti pendenze nella zona del lago Peiku Tso.
Passeremo ai piedi del Shisha Pangma, un ottomila dei 14 che si trova interamente in territorio tibetano.Negli ultimi giorni avremo discese vertiginose che ci porteranno alle verdi valli di Katmandu' e alla fine del nostro viaggio.

in bicicletta 800 km, 600 circa si sviluppano su percorsi di terra e occasionalmente sentieri e al di sopra dei 4500mslm.
Trekking: 52 km tra i 4600 m e i 5600.

alta, questo e' dovuto al fatto che la maggior parte del percorso si svolge sopra i 4000 m.
L'esperienza e la pianificazione delle tappe permettera' di acclimatarci gradualmente e gestire lo sforzo per poter realizzare la nostra pedalata senza arrivare al limite delle nostre energie e poter godere della situazione.Questo vale anche per il trekking ; si camminera' tranquillamente portando uno zaino con un po' di indumenti e il sacco a pelo,mentre i portatori si occuperanno delle tende e del cibo per i 3 giorni di trekking.

Potrà oscillare da una minima di -5° C di notte e in quota, ai 15/20 ºC di giorno e raggiungere i 30°C nella valle di Kathmandu.

Ogni due/tre ore si faranno delle soste per rifornirsi di bevande e cibo e una lunga pausa per il pranzo.Le cene, a volte nei ristoranti o nella tenda cucina, preparate dal cuoco e aiutanti. Il veicolo di appoggio sara’ sempre disponibile e al seguito per qualsiasi necessità.

5/6 persone.Per questioni logistiche chiediamo una conferma di partecipazione al viaggio 4 mesi prima.

Il bagaglio personale deve essere di dimesioni ragionevoli per contenere l'abbigliamento essenziale.
Questo è importante per la logistica e il trasporto da parte dell'organizzazione. E' preferibile una borsa morbida piuttosto che una valigia rigida.

poichè si tratta di un viaggio in alta quota, richiediamo obbligatoriamente un certificato medico di idoneitá fisica. Durante il viaggio saranno sempre presenti bombole di ossigeno grandi e piccole. In caso di malessere grave la prima regola sará: abbasarsi di quota.

per informazioni relative alle vacciniazioni consigliate vi preghiamo di consultare il sito www.viaggiaresicuri.it. Noi consigliamo, in ogni caso, di essere coperti da antitetanica.

  • Assistenza permanente di Mariano, e una guida locale con la sua equipe.
  • Veicoli d'appoggio (4x4).
  • Permesso di ingresso nel Tibet.
  • Alloggi in Hotel di categoria turistica e "guesthouses" (vedi programma).
  • Camping e materiale vario (tenda per due persone, tenda cucina).
  • Bombole e bombolette monouso di ossigeno in caso di lievi problemi.
  • Cibo.
  • Durante il trekking un equipe di portatori con Yak trasporterá il materiale necessario.
  • Transfers agli aeroporti
  • Visite ai monasteri, tour con guida (vedi programma).

  • Voli (noi ci occuperemo solamente dell'organizzazione del volo interno, il costo sará approssimativamente di 280€).
  • Tasse aeroportuali.
  • Visto del Nepal che si otterrá in aeroporto all'arrivo.
  • Cibo nei giorni liberi.
  • Bevande alcoliche e bibite extra pasto.

  • Biciletta mountain bike robusta. Revisionata accuratamente prima del viaggio.
  • Kit manutenzione (2 camere ad aria - pompetta).
  • Casco (obbligatorio).
  • Borraccia e/o camelbag.
  • Zaino per il trekking.
  • Scarpe per pedalare e una scarpa robusta per i trekking.
  • Lampada frontale con pile di riserva.
  • Sacco a pelo (consigliamo un sacco a pelo con confort inferiore ai -8°C) e materassino.
  • Occhiali da sole.
  • Filtro solare e labiale alta protezione.
  • Medicine personali.

  • Indumenti per temperature fredde.
  • Pantaloncini da bici corti e lunghi.
  • Maglietta sintetica, manica lunga e corta.
  • Giubbino antivento con e senza maniche.
  • Pile o maglione.
  • Calze sintetiche e di lana.
  • Berretta, guanti e paracollo.
  • Giacca / pantaloni impermeabili per la pioggia.
  • Copriscarpe.
  • Scarpe sportive di ricambio.
  • Abbigliamento sportivo per tempo libero.
  • Cappellino / bandana.