Kirghizistan in bicicletta

Medium

Il Kirghizistan è  considerato lo Shangri-La  dell’Asia Centrale. E’  una piccola nazione il cui territorio, prevalentemente montuoso  é circondato da  cime vertiginose  appartenenti alla catena del Tian Shan centrale e del Pamir Alay.

Il nostro viaggio si snoderà   tra luoghi di grande fascino paesaggistico e storico. In parte sulle tracce delle carovane, che percorrevano l’antica “Via della seta” ed in parte nei  territori abitati dai nomadi Kirghisi,  che a distanza di secoli, continuano a vivere nelle yurte vicino ai loro animali.

Pedaleremo tra verdi colline, montagne innevate, steppe, piccoli deserti, vicino a rigogliosi fiumi e calmi laghi di montagna. Conosceremo l’ospitalità dei nomadi che non mancheranno di invitarci nella loro tipica casa (yurta) per una tazza di te o di Kumys.

4 Sep 2019
Photos of the last travel in Kirghizistan in bicicletta

1 ° giorno: (17 agosto). Bishkek – valle Chon-Kurchak
L’incontro sarà in un hotel da designare a Bishkek (700m) nelle prime ore del mattino.
Breve riposo in albergo, prova in bicicletta e preparazione del materiale.
Trasferimento in mezzo di 30 km al canyon di Chon-Kurchak Gorge (2000 m).Discesa in bicicletta vicino ad un fiume con verdi viste di montagne e picchi innevati.
Pedalata:  30 km.
Dislivello: + 600 – 1400m
Pernottamento: hotel Bishkek.

2° giorno: Suusamyr (2300) – Kokomeren valley (1500) -Jany-Aryk
Trasferimento a Suusamyr, inizieremo a pedalare nella valle che porta lo stesso nome verso il pittoresco canyon del fiume
Kokomeren e pedaleremo con la vista delle sue potenti acque.
Pedalata:  80 km
Dislivello: +300 – 1200 m.
Pernottamento: casa familiare a Jany Aryk

3° giorno: Villaggio Jany-Aryk (2080 m) -Tyuz-Ashu (3228 m) -Song-Kul Lake (3000 m)
Per stretto cammino di terra saliremo verso il passo Tyuz-Ashuu (3228 m) dove saremo ricompensati da una spettacolare vista del lago Song. Visiteremo alcune famiglie di nomadi e avremo modo di vedere come vivono e assaggiare alcuni dei loro prodotti tipici come kumys (latte fermentato), airan (yogur), kurt (formaggio secco). Scenderemo verso il lago e pedaleremo vicini a la riva.
Pedalata: 40 km.
Dislivello: + 1150 – 250 m
Pernottamento: accampamento.

4° giorno: Lago Song-Kul (3000m) – Narym.
Pedaliamo lungo la riva del lago Son-Kul e poi scendiamo in una valle spettacolare con un sentiero a zig-zag fino a (2500 m).
Pedalata: 60 km
Dislivello: +800 -1200
Pernottamento: Hotel.

5° giorno:. Narym- Eki-Naryn (2100m) – Valle del fiume Boulgart (2470)
Pedaleremo attraverso il canyon di Eki-Naryn, un luogo molto antico….realizzeremo i primi 17 km su un cammino pietroso con la vista della maestosa catena del Tian-Shan (montagna celestiale).
Pedalata: 50 km.
Dislivello: +850 -650m
Pernottamento: accampamento, vicino al fiume Boulgart.

6° giorno:  fiume Boulgar (2470m) – Jilu-Suu (acque termali) (3000m).
Pedaleremo nella selvaggia e disabitata valle del rio Boulgart.
Guaderemo vari torrenti di acqua fredda prima di raggiungere le acque termali di Jilu-Suu dove potremo approfittare di un bagno ristoratore. Dopo esserci accampati e pranzato, per chi desidera ci sarà la possibilità di fare un trekking e raggiungere il bel lago di Teshik-Kul a quota 3500m.
Pedalata: 70 km.
Dislivello: +950 -450 m
Pernottamento: accampamento.

7°giorno: Jilu Suu (3000m) – Passo Tosor (3893m) – Tosor (1650m).
In 37 km raggiungeremo il passo Tosor ( 3893 m) il punto più in quota del viaggio. Una lunga discesa di 35 km con la vista di picchi e yak al pascolo ci porterà fino sulle rive del lago Issyk-Kul.
Pedalata: 75 km.
Dislivello: + 1050 – 2200 m.
Pernottamento: guest house a Tosor.

8° giorno: Karakol Village (1700m) (giorno di riposo).
Giorno di riposo con l’opportunità di approfittare della spiaggia del lago Issyk-Kul, che si vanta di essere il più grande lago alpino del mondo. Visita facoltativa al Cañón Skazka (Fata), un luogo attraente per il colore e la forma delle rocce. Verso pomeriggio, trasferimento alla città di Karakol situata sulla punta orientale del lago. Cena libera.
Pernottamento: guest house a Karakol.

9° giorno: Karakol- Valley of Karkyra (2550)
Breve trasferimento ad est di Karakol. Pedaleremo al confine con il Kazakistan, con lo splendido scenario della valle Karkyra, un luogo abitato da pastori nomadi
Pedalata:  60 km
Dislivello: + 1150 -540m
Pernottamento: accampamento.

10° giorno: Valle di Karkyra (2500m) – Passo del Turuk (3481m) – Valle di Sary-Djaz (2840m)
Pedaleremo lungo un sentiero che attraversa la montagna a 3481 m e se saremo abbastanza fortunati ammireremo le più alte montagne del Kirghizistan; Khan-Tengri (7010 m) e Pobeda (7439 m). Discenderemo verso la remota valle di Sary-Djaz
Pedalata: 58 km,
Dislivello: +1100 – 750 m
Pernottamento: accampamento.

11° giorno: Valle di Sary Djaz (2840 m) – Ak Bulak (1860 m) – Karakol City.
In 35 km raggiungeremo il passo  Chon Ashuu (3822 m). Scenderemo a pedalare lungo la pittoresca gola di Turgen Aksuu godendo la vista dei boschi alpini e delle viste panoramiche. Trasferimento a Karakol.
Pedalata: 88 km
Dislivello: + 1400 – 2300m.
Pernottamento: guest house.

12 °giorno (28 agosto). Karakol – Bishkek
Trasferimento a Bishkek (400 km), a nord del magnifico lago Issyk-Kul. Durante il viaggio ci fermeremo a visitare la città di Cholpon-Ata per una visita alla collezione di geroglifici (III AC). Pernottamento: hotel

- Chon-Kurchak Gorge (2100m)
- Too-Ashuu Pass (3125m)
-Cañon, del rio Kokomeren.
-Tyuz-Ashuu Mountain Pass (3228m)
- accampamento con i nomadi del lago Song-Kul (3016m)
- Sentiero di terra, tra Eki-Naryn River Canyon
- Paso de Tosor (3893 m), ilpiù alto del percorso.
- Lago di Issyk-Kul Lake (1700m). Patrimonio dell’ UNESCO e secondo lago alpino più grande e in quota del mondo.
- Passo de Chon-Ashu (3822m)
- Valle di Sary-Djaz y Karkyra Valley.

circa 700 km (quasi esclusivamente di sterrato)

media/alta. Un percorso giornaliero di 65 km circa distribuiti su 10 giorni di pedalata. Alcuni passi di montagna tra i 3000 e i 3800 slm
Durante il percorso ci saranno alcuni trasferimenti con i mezzi di supporto
E’ richiesta capacità nel maneggiare la bici. Ci saranno fiumi da guadare e probabilmente tratti di terreno che richiederanno di essere camminati….
E' un viaggio adatto a persone capaci di godere di accampamenti in zone sperdute e di pedalare per cammini e tracce anche nelle condizioni estreme che i cambi repentini del clima possono imporre.

Tutto il materiale da campeggio e il bagaglio personale verrà trasportato dal mezzo di supporto che è dotato di 10 sedili e potrà essere usato anche dai partecipanti che per qualche motivo hanno la necessità di salirvi. In alcune parti del percorso saremo supportati da mezzi 4/4

in estate a Bishkek (la capitale), può raggiungere + 40 °C e nelle zone di montagna,la notte può abbassarsi a 0° C.

Well revised MTB, equipped with good grip tires.

6 participants

for practicable things, it is necessary to have the necessary luggage in one bag (possibly soft) and reasonable measures.

necessario il passaporto, con validità residua di almeno tre mesi dalla data di ingresso nel Paese.

Non occorre il visto di ingresso per motivi di turismo e/o di affari relativamente a soggiorni non superiori ai 60 giorni.

Som
Valuta per cambio: Si raccomanda di portare banconote da 50/100 (Euro / Dollari), in perfetto stato (senza timbri e macchie) altrimenti non li accettano.

nessun vaccino obbligatorio

  • Presenza di 2 o più guide.( Mariano e una del posto).
  • Cuoco.
  • Veicoli di appoggio per trasportare materiali e partecipanti.
  • Alloggi, 13 notti : in abitazione doppia (hotel, yurte, tende, case alloggio).
  • Tutti gli ingressi ai musei e parchi menzionati nel programma.
  • Cibo durante il tour: il cuoco si occuperà della maggior parte dei pasti (colazioni,pranzi e cene). Snacks durante il giorno ( dolci, frutta secca e fresca). Acqua in bottiglia (3 litri a testa).

  • Volo internazionale. Supplemento per abitazione individuale.
  • Noleggio MTB ( 150 o 300 euro a seconda del tipo di bicicletta). Sono disponibili biciclette recenti delle marche Giant,Author e GT.
  • Spese personali e cibo extra.
  • Eventuale pernottamento del giorno 4 agosto.

  • Bicicletta super revisionata (catena nuova .pignoni in ordine,freni nuovi….)
  • Gomme robuste e con un buon grip.
  • Kit minimo per la bici ( camere di scorta, pompetta ….fondamentale portarsi un forcellino e un paio di raggi)
  • Durante la giornata si faranno dei break energetici,ma sarà bene portarsi qualche barretta e gel energetici.

  • da tenere presente che le temperature a Bishkek (la capitale) possono raggiungere i + 40° C mentre nelle regioni montane possono raggiungere gli 0° C di notte. Questi cambi di temperatura dovranno essere gestiti possibilmente con materiale tecnico, sovrapponendo strati di indumenti nei luoghi freddi e togliendoli con l’aumentare delle temperature. Sarà opportuno nel rispetto di tutti portare lo stretto necessario. Durante la pedalata ognuno dovrà portarsi uno zainetto o una borsetta da bici dove mettere le cose per essere minimamente autosufficienti ( giubbetto,gambali,manicotti,barretta….)
  • Suggeriamo
  • Indumenti antipioggia (pantalone,giacca,copri scarpe)
  • Giubbino antivento smanicato e intero.
  • pantaloncini da bici - magliette.
  • manicotti, gambali.
  • berretta,guanti,calze calde e leggere
  • pile
  • Protettore solare forte, protettore per labbra,occhiali
  • Repellente
  • zainetto
  • Casco bicicletta (obbligatorio)
  • Borracce
  • scarpe per pedalare e sportive robuste.
  • Sandali (per guadare i torrenti)
  • Sacco a pelo ( confort -10° C)
  • Abbigliamento sportivo post bici ( piumino…)
  • Materassino.
  • Medicine personali (considerate anche qualcosa per eventuale mal di montagna)
  • prodotti per l’igiene personale (…. carta igienica….salviettine umide)
  • salvietta
  • costume da bagno
  • pila frontale con pile nuove.
  • macchina fotografica