Puglia

Easy

Si tratta di un viaggio diviso in due segmenti. La prima parte è dedicata alla Puglia, in particolare al territorio del “Salento”, della valle D’itria, e delle Murge Appulo-Lucane. Il programma contempla una estensione alla confinante regione Basilicata, con Matera. E’ un viaggio pensato per un turismo più attento al territorio, al relax alla cultura e alla storia. Parte e finisce a Brindisi, porta per l’Oriente sin dai tempi dei Cesari. Brindisi, provincia Romana nel periodo dell’Impero, destinazione finale della più antica Strada d’Europa, la via “”Appia””. Ed è nella sua direzione, sull’asse NW che punterà inizialmente il viaggio, nel territorio della confinante valle d’Itria. Lussureggiante, con le sue dolci colline, la macchia mediterranea, gli ulivi secolari che hanno visto il passaggio delle legioni romane, di Federico II , che in queste terre visse gran parte della sua vita, dei Crociati che da Brindisi si imbarcavano per la Terra Santa. Le Murge , aspre e selvagge, con le gravine (canyon) tra le piu importanti d’Italia. Cittadine caratteristiche, la Bianca Ostuni, Alberobello, patrimonio Unesco e poi Matera che affonda le sue radici nel Paleolitico e che sta vivendo uno dei momenti culturali più floridi della sua storia. Affascinati dal paesaggio con le sue influenze Normanno-svevo, si inverte la rotta, si punta a SE per iniziare ad assaporare un territorio ricco di influenze ellenistiche. Si raggiunge il Sud-Salento, denominato “la Grecia Salentina”, un tempo territorio della Magna Grecia, con cittadine in cui si parla ancora il greco antico e il cui nome non lascia dubbi sull’ origine. Castrignano dei Greci, Patù, Kalimera. A partire da Lecce con il suo Barocco, passando per Otranto con la storia travagliata delle invasioni subite nei secoli, e poi Santa Maria di Leuca, “la fine delle terre” con il suo promontorio, spartiacque tra i due mari. Un territorio che saprà soddisfare i palati più esigenti anche dal punto di vista eno-gastronomico. Terra questa che ha saputo dare vita a vitigni autoctoni come il Primitivo, Aleatico, Nero di Troia, Malvasia, Negramaro, Susumaniello. Tavole imbandite con prodotti della terra e del mare, vini, olii, e musica grecizzante saranno la giusta cornice del nostro viaggio, la cui fine, a Brindisi sarà il perfeftto trampolino per saltare la sponda dell’Adriatico e continuare con la settimana in Grecia, le gambe ormai toniche e l’entusiasmo alle stelle.

19 Jun 2019
Photos of the last travel in Puglia

1 giorno: Brindisi.
Arrivo a Brindisi. Sistemazione in Hotel. Presentazione partecipanti e montaggio bici. Nel pomeriggio è possibile inserire un breve tour per prova bici, raggiungendo una spiaggia per un “tuffo inaugurale”.
Cena e pernottamento

2 giorno: Brindisi – Alberobello
Lasciato l’hotel viaggeremo alla volta dell’ Area Marina Protetta Di Torre Guaceto , su strade in parte sterrate, censite dalla Comunità Europea come “Percorso degli Ulivi Secolari”. Attraverseremo il piccolo Borgo agricolo di Serranova, quindi il paese di Carovigno per poi raggiungere in collina, la cittadina di Ostuni, nota come “Citta’ Bianca”, per la caratteristica colorazione delle sue costruzioni in Tufo. Dopo una breve sosta per la visita del centro storico, continueremo in direzione NW verso il paese di Cisternino, quindi Locorotondo. Siamo ormai entrati nel territorio della “Valle d’Itria, con le sue verdi colline, i suoi uliveti, e soprattutto le caratteristiche costruzioni rurali a “Trullo”, che potremo ammirare in quantità lungo la strada. Meta della tappa odierna, la cittadina di Alberobello, vera patria dei “Trulli” , il cui quartiere antico è stato riconosciuto dall‘Unesco, quale Patrimonio dell’ Umanità
Cena e pernottamento
Distanza: 80 km circa
Pernottamento:Albergo.

3 giorno: Alberobello-Matera.
Attraverso strade provinciali poco frequentate, alcune comunali ad uso prettamente agricolo, raggiungeremo, dopo circa 80 km, la meravigliosa città di Matera, meglio conosciuta come “ La città dei Sassi”. Si tratta dei suoi due antichissimi quartieri , abitati sin dal Paleolitico, costituiti da abitazioni rupestri scavate nella roccia. Per la sua unicità, la città è stata riconosciuta Patrimonio Unesco ed eletta per il 2019 capitale Europea della cultura. Per raggiungerla, attraverseremo parte degli altipiani Barese e Materano, conosciuti come “Murge Pugliesi e Materane”, territorio carsico ricco di vegetazione mediterranea. Noci, Gioia del Colle, famose per la produzione artigianale delle Mozzarelle, saranno alcuni paesini che incontreremo lungo la strada.
Cena e pernottamento
Distanza: 80 km
Pernottamento: Albergo

4 giorno: Martina Franca
Un percorso di circa 80 km, attraversando la parte più aspra delle “Murge”, al confine tra le due regioni, Basilicata e Puglia, passando per le famose gravine di Puglia (profondi canyon) ci permetterà di raggiungere uno dei paesi più eleganti della zona. Martina Franca, situata in collina a circa 430 msl, sede di un importante festival Barocco, con il suo affascinante centro storico fatto di bianche viuzze, convergenti nella piazza principale, un tempo mercato del paese.
Distanza: 80 km
Pernottamento: Albergo cena

5 giorno: Martina Franca-Lecce.
Con la tappa odierna, lasceremo le colline della valle d’Itria, con i suoi saliscendi, per tornare sulla costa Adriatica, passando per graziosi paesini Agricoli come Ceglie Messapica , San Michele Salentino. Dopo circa 50 km raggiungeremo il parco Marino di Torre Guaceto dove è prevista una sosta per un indimenticabile bagno in una delle spiagge più belle dell’Adriatico. Da qui muoveremo con mezzo di supporto alla volta di Lecce, destinazione finale di oggi. Pomeriggio a disposizione per la visita della città, molto apprezzata per l’architettura Barocca del suo centro storico.
Distanza: 50 km circa.in bici e 40 in furgone
Pernottamento: Albergo con cena

6 giorno: Lecce-Otranto.
La tappa odierna prevede come destinazione finale la bellissima cittadina fortificata di Otranto. Molto è stato scritto sulle sue vicissitudini , dei numerosi assalti dal mare subiti nei secoli dalle popolazioni locali ad opera di Bizantini, Turchi, Ottomani. ( si consiglia la lettura del libro di Cotroneo “Otranto”). Da Lecce per raggiungere la meta, punteremo verso la costa Adriatica. Costeggeremo il mare in direzione Sud, incontreremo bellissime località come Torre dell’ Orso. Pedalando, potremo spaziare con lo sguardo verso Oriente, dove all’orizzonte talvolta è possibile intravedere le coste albanesi. Il faro Marittimo più a est d’Italia, detto della Palascia, uno dei cinque fari italiani protetti dalla Comunità Europea, situato a sud dell’abitato, ci segnalerà la fine della nostra tappa odierna
Distanza: 50 km
Pernottamento: Albergo

7 giorno: Otranto-Santa Maria di Leuca.
È senza ombra di dubbio una delle strade costiere più belle d’Italia. La percorreremo attraversando affascinanti località. Porto Badisco nei cui pressi vi è uno dei resti di insediamenti umani più antichi d’Europa, la famosa Grotta dei Cervi. Il borgo di Castro, con il suo piccolo e caratteristico porticciolo di pescatori; la grotta della “zinzulusa”; Tricase con il suo ponte (ciolo), tra i luoghi più fotografati della Costa. Infine la bianca Santa Maria di Leuca, “ finibusterrae”, spartiacque dei due mari, Ionio e Adriatico, nostra metà odierna dopo circa 50 km.. da Leuca è previsto un Trasferimento con mezzo a Brindisi, destinazione finale del viaggio. Da Brindisi, in serata parte il traghetto per la Grecia , per chi vuole continuare con la seconda settimana alla volta dell’ Oriente.
Per chi non prosegue è previsto pernottamento hotel anziché nave.
Distanza: 50 km.
Pernottamento: Albergo

Area Marina Protetta Torre Guaceto, Borgo agricolo Serranova, Carovigno, Ostuni, Locorotondo, Alberobello, Matera, Martina Franca, Lecce, Torre dell’ Orso, Otranto, Porto Badisco, Castro, Tricase, Santa Maria di Leuca.

Circa 500 km (in 6 tappe di pedalata), prevalentemente asfalto, brevi tratti sterrato. Sono previsti alcuni trasferimenti con mezzo di supporto.

Facile

Tra 20 °C e 30° C.

Mariano Lorefice e un altro accompagnatore/autista, locale.

Si consiglia una bicicletta ibrida, mtb con copertoni da strada oppure una gravel. La bici si può noleggiare a Brindisi, per 150 €

5 persone. Con meno di 5 il costo aumenterebbe.

  • Alloggi: sempre in Hotel di buon livello
  • 7 pernottamenti con colazione, 6 cene.
  • 6 pranzi che potranno essere costituiti da sandwich,frutta e acqua o presso ristorantini locali con un primo piatto o insalatona e acqua.
  • Trasferimenti con mezzo di supporto

  • una cena libera, bibite extra, ingressi a siti archeologici, luoghi non previsti ed eventuale guida nei siti archeologici.