Patagonia Australe e Tierra del Fuego

Medium

In questa opzione di viaggio si realizza la seconda metà dell’ itinerario Bariloche /Ushuaia.
Il percorso si sviluppa in parte in terra Argentina e in parte in terra Cilena con tappe su asfalto e altre su strade sterrate che non presentano però difficoltà tecniche.

E’ un percorso di difficoltà media, adatto a quei ciclisti che amano stare in sella un pò di ore al giorno, mettersi alla prova e ammirare bei paesaggi .Il viaggio inizia a El Calafate con un’escursione al Ghiacciaio del Perito Moreno e una navigazione che darà la possibilità di vedere da molto vicino la maestosità delle pareti di ghiaccio.Nella parte iniziale del viaggio si pedaleranno tratti di steppa, tratti con la vista di boschi e montagne e colpi d’occhio come quello della cittadina Cilena di Puerto Natales adagiata su un fiordo oceanico. Un giorno di pausa in questa cittadina darà la possibilità di visitare il meraviglioso Parco Nazionale Torri del Paine o di fare altre escursioni. La pedalata continuerà a tratti lungo costa del Seno di Skyring e su strade più interne fino alla città di Punta Arenas dove ci si inbarcherà sulla transbordadora Austral per attraversare il mitico Stretto di Magellano. Sbarcheremo nel villaggio di Porvenir e da lì inizieremo una lunga pedalata con belle viste dell’oceano, di animali allo stato brado, estancias storiche. In una di queste avremo modo di conoscere i gaucho e apprezzare il calore di una stufa a legna e condividere il mate,la bevanda tipica degli argentini. Il mattino seguente visiteremo un sito naturalistico con i pinguini Rey e poi lasceremo la costa per addentrarci nel cuore dell’isola. E’ qui che avremo modo di assaporare la vera essenza della Patagonia. Lo spazio, i colori, il cielo basso, il vento e la fatica ci metteranno in stretto contatto con l’ambiente, con la natura incontaminata e ci sentiremo dei privilegiati per poter vivere queste emozioni. il paesaggio cambia ancora, le montagne riaffiorano con forme strane, ferrose e coperte da boschi intriganti.Il lago Fagnano ed Escondido regalano un colpo d’occhio colorato e il passo Garibaldi ci indica che manca davvero poco a Ushuaia, alla “fin del mundo”.
Ushuaia è un luogo unico, con una sua propria energia, dove il tempo fa quello che vuole, un luogo che per molti partecipanti rappresenta la realizzazione di un sogno e per molti altri è stato la spinta per nuovi sogni…

18 Feb 2018
Photos of the last travel in Patagonia Australe e Tierra del Fuego

1° giorno – El Calafate:
Incontro in hotel a  El Calafate. Montaggio bici e cena di presenzatione.
Pernottamento: Hotel

2° giorno – El Calafate: Glaciar del Perito Moreno:
Realizzeremo l’escursione al ghiacciaio con un minibus privato. Camminata sulle passerelle e un’opzionale navigazione sul lago Argentino per ammirre da vicino le pareti di ghiaccio.
Cena libera.

3° giorno – Cerro Castillo /Cile (130 mslm):
Pedaleremo la steppa Patagonica,la prima parte su asfalto e la seconda parte su sterrato e apprezzeremo sullo sfondo alcune delle montagne”mistiche” della patagonia. Realizzeremo un trasferimento prima di arrivare alla frontiera argentina di Cancha Carrera dove rimonteremo in sella alle biciclette per pedalare i pochi chilometri che mancano al paese di Cerro Castillo dove si trova la dogana Cilena.
Pedalata: 110 km
Dislivello: + 750 approx
Pernottamento: camping attrezzato con l’extra la possibilità di dormire in un alloggio condiviso.

4° giorno – Puerto Natales:
Una pedalata scorrevole e piacevole con un paesaggio nuovamente verde ci porter alla bella e tranquilla cittadina di Puerto Natales adagiata su un fiordo dell’oceano pacifico
Pedalata: 65 km di asfalto
Dislivello: + 300 approx
Pernottamento: cabanas di fronte all’ oceano

5° giorno – Puerto Natales:
Giornata libera con la possibilità di organizzare in autonomia o con il gruppo un’ escursione al parco Nazionale Torri del Paine o una navigazione ai ghiacciai.
Pernottamento: cabanas di fronte all’oceano

6° giorno – Punta Arenas
Dopo il trasferimento a Villa Tehuelche,inizieremo a pedalare  un pittoresco percorso sterrato e ondulato.Borderemo la costa del Seno di Skyring (oceano Pacifico)con belle viste dell’oceano.Al 63° km incroceremo la strada asfaltata che ci condurrà nella città marina di Punta Arenas
Pedalata: 112 km
Dislivello: + 500 approx
Pernottamento: Ostello

7° giorno – Bahia Inutil
Dopo la navigazione dello stretto di Magellano (2h e 30 m circa) che ci porterà a Porvenir nella Terra del Fuoco,inizieremo a pedalare il meraviglioso percorso che borda l’oceano con viste spettacolari della baia Inutil fino a raggiungere . Ci sarà la possibilità di dormire in uno spartano rifugio di una estancias o accampare con la propria tenda.
Pedalata: 70 km di sterrato
Dislivello: + 700 approx
Pernottamento: rifugio o tenda

8° giorno – Russfin
Continueremo bordando la Bahia Inutil e al 45° km avremo la possibilità di visitare (opzionale) un sito dove vive una colonia di pinguini Rey. Un sito interessante perchè molto naturale e in pieno  rispetto del luogo e dell’animale. Procederemo alla volta di Cameron e poi devieremo verso l’interno dell’isola. Boschi di Lengas,montagne innevate ci scorteranno a fine tappa, alla falegnameria di Russfin.Un luogo singolare  dove offrono gradevoli e comode camere.
Pedalata: 120 km di sterrato
Dislivello: + 750 approx
Pernottamento: alloggio della falegnameria

9° giorno – Rio Grande / Argentina
Percorso ondulato,che ci permetterà di apprezzare lo spazio e l’isolamento di questa immensa isola.Nel km 60 entreremo in terra Argentina attraversando il fiume Bellavista. Singolare il fatto che questo passo di frontiera fiunzioni solo quando il livello dell’acqua è basso e quindi nel periodo secco.
Pedalata: 130 km di sterrato
Dislivello: + 980 m approx
Pernottamento: Hotel
Cena Libera

10° giorno – Tolhuin
Un percorso ondulato asfaltato e scorrevole ci porterà verso la cittadina di Tolhuin e l’immenso lago Fagnano.L’amico Roberto ci accoglierà nel suo artistico camping sulla sponda del lago.Per chi non vuole dormire in tenda ci sarà la possibilità di dormire con un extra in cabana.
Pedalata: 114 km di asfalto
Dislivello: + 600 approx
Pernottamento: camping attrezzato. Con l’ extra,la possibilità di dormire in una struttura

11° giorno – Ushuaia
La vista del lago Fagnano ci accompagnerà per un buon tratto,poi sarà la volta del Passo Garibaldi famoso non tanto per la sua difficoltà,ma per i cambi repentini del tempo che possono trasformare in pura avventura la giornata…. una bella discesa,le montagne ferrose,ultime espressioni della cordigliera andina creeranno l’ambiente giusto per coronare la fatica e l’impegno che ha richiesto questo viaggio.
Pedalata: 104 km di asfalto
Dislivello: + 900 approx
Pernottamento: Hotel

CENA DI SALUTO

12° giorno – Ushuaia
Giorno libero. Si potrà scegliere tra varie escursioni :la navigazione del canale di Beagle e la visita a isole con gli animali marini, Baia Lapataia dentro il P. N. Tierra del Fuego ,trekking al ghiacciaio etc.

13° giorno – Colazione e saluti.

El Calafate (Argentina) e il Parco Nazionale Los Glaciares (ghiacciaio Perito Moreno), Cerro Castillo (Cile), P.Naz.Torres del Paine, Pto Natales, Rio Verde, Punta Arenas, Stretto di Magallanes, Porvenir, estancia S:Teresita,Cameron,Russfin,Rio Grande,Tolhuin, Lago Fagnano, Lago Escondido, Passo Garibaldi, Ushuaia.

830 km (la metà del percorso su sterrato)
250 km di trasferimenti con il mezzo di assistenza.

Accompagnatori: Mariano Lorefice e un collaboratore. Se il numero dei partecipanti lo permette altri accompagnatori

Mezzo di assistenza: furgone con portabici. Trasporterà i bagagli ed eventualmente le persone che ne avranno bisogno.

830 km frazionati in 8 giorni di pedalata e un 1 giorno di riposo. Giornalmente una media di 100km pedalati a 18 km/h circa. Il dislivello totale positivo di 5160 m e una media diaria di + 600 .Il vento in questa parte di viaggio spesso a favore. L’altezza massima che raggiungeremo sarà di 900 mslm..

Può oscillare dai 5C ai 25C.(consigliamo un sacco a pelo con confort inferiore ai 0 C).

consigliamo una MTB con ruote scorrevoli (semislik ). In questo viaggio per l’imballaggio bici potranno essere usati esclusivamente cartoni o borse morbide completamente piegabili. Gli scatoloni verranno eliminati a Bariloche e potrete riacquistarli a Ushuaia presso un negozio di bici, previa nostra prenotazione.
Nel caso una persona utilizzi un ingombro rigido verrà spedito tramite corriere dal luogo di inizio viaggio a destinazione finale a spese proprie (il costo è molto contenuto).

every 2 to 3 hours we stop for a snack where you have beverages (water, coffee, tea and juices) and energy bars and snacks. At noon we make a longer stop for lunch. Dinner, where it is possible, will be served in a restaurant or cook by our team. The support vehicle will be by the cycling group available any time when needed.

8 persone

per questioni di praticità sarà opportuno avere lo stretto necessario in un unico bagaglio (borsone morbido, massimo 90x60 cm)e di misure ragionevoli. E’ inutile portare troppe cose;durante il viaggio ci sarà la possibilità di lavare gli indumenti.

Passaporto con scadenza non inferiore a 6 mesi dalla data di arrivo in Argentina. Nessun visto.

peso argentino e peso cileno

nessuna vaccinazione obbligatoria. Per quelle consigliate consultare il sito www.viaggiaresicuri.it. Noi consigliamo, in ogni caso, di essere coperti da antitetanica.

  • Pernottamenti in hotel,ostello,pensioni.
  • cene, pranzi che potranno essere costituiti da sandwich, frutta e bibite o piatti semplici in osterie locali.
  • 2 rifornimenti durante la giornata a base di alimenti energetici /frutta e acqua.
  • La presenza di Mariano Lorefice, supportato da guide con esperienza.
  • Veicolo/i d'appoggio.
  • Assistenza meccanica.
  • Escursione al Parco Nazionale Perito Moreno.
  • Barca per lo stretto di Magellano
  • Barca per la navigazione del Lago General Carrera.

  • Ticket per l'ingresso ai parchi e musei (se non diversamente specificato).
  • cibo nei giorni liberi /cene libere ed escursioni facoltative.
  • Bevande alcoliche e bibite extra pasto.
  • Eventuale spedizione di scatole o borse portabici dal luogo di partenza al luogo di fine viaggio, tramite corriere.
  • Navigazione al ghiacciaio (facoltativa)

  • ogni tre/quattro giorni ci sarà la possibilità di lavare gli indumenti
  • Pantaloncini da bici corti e lunghi.
  • Manicotti e gambali.
  • Maglietta sintetica, manica lunga e corta.
  • Giubbino antivento con e senza maniche.
  • Pile o maglione.
  • Calze sintetiche e di lana.
  • Berretta, guanti e paracollo.
  • Giacca / pantaloni impermeabili per la pioggia.
  • Copri scarpe.
  • Scarpe sportive di ricambio.
  • Abbigliamento sportivo per tempo libero.
  • Cappellino / bandana.