Traversata dei Pirenei

Hard

E’ un vero percorso per MTB (il più lungo e impegnativo della Penisola Iberica) e lo proponiamo esclusivamente a persone con una buona padronanza della bici e che hanno voglia di condividere e sfidare questo territorio così vicino a casa, ma tuttavia esigente, dove la geografia e i cambiamenti climatici, a volte repentini, possono richiedere una buona dose di adattamento e di grinta, ma offrono anche la garanzia di una bella avventura.

La linea del percorso interesserà il versante sud della catena montuosa e quindi pedaleremo quasi sempre in terra spagnola, svalicheremo in Francia solo un paio di volte.

Il percorso offre attrattive naturalistiche tra le più rappresentative dei Pirenei Catalani, Aragonesi e della Navarra, avremo modo di ammirare antichi eremi e chiese di epoca Romana, ponti, paesini medioevali a volte disabitati, ma tenuti benissimo e impregnati di un’atmosfera particolare. Dispersi siti archeologici dell’età del ferro. L’isolamento ci farà dimenticare che ci troviamo nel mezzo dell’Europa e avremo la sensazione di essere davvero al centro di una natura ancora “pura”.

18 Aug 2019
Photos of the last travel in Traversata dei Pirenei

1° giorno:
incontro a Llancà in albergo e cena di presentazione.

2° giorno: Llanca (0 mt slm) – San Llorens de La Muga (200 mt).
Distanza: 60 km
Dislivello: 1300 mt
Luoghi: Villamaniscle, Rabos di Emporda, Espolla, Agullana, Darnius.
Passeremo per la Sierra de Albera. Pesaggi rilassanti con vigneti, coltivazioni e boschi di pini che ci accompagneranno nel Parque Natural de la Albera e al lago de Boadella.
La tappa terminerà nella verde valle del rio Muga.

3° giorno: San Llorens (200 mt) – Camprodon (950 mt).
Distanza: 70 km
Dislivello:1950 mt
Luoghi: Passeremo in una zona conosciuta come Garrotxa.
Tratti con fitti boschi e salite per raggiungere due passi. Costeggeremo poi il río de Sant Aniol, con la vista di spettacolari strapiombi.

4° giorno: Camprodon (950 mt) – Planoles (1130mt).
Distanza: 60 km
Dislivello: 1900 mt
Luoghi: Saliremo al Colle de la Gralla (2060 mt), sopra la Sierra de Cavallera per scendere poi a 910 mt nella valle di Ribes de Fraser. Risaliremo a Vilamanya passando per Barraques (1650 mt) e terminare con una discesa a Planoles (1130 mt).

5° giorno: Planoles (1100 mt) – Bagà (815 mt).
Distanza: 55 km
Dislivello: 1700 mt
Luoghi: Dopo il paese di Toses si inizia con una lunga salita fino al Cap de Costa Rasa, discenderemo bordando la Montaña Sagrada fino al centro sciistico di Molina e nuovamente saliremo verso il colle de Pal (2110 mt), termineremo con una lunga discesa a Bagà nel Parco Nazionale di Cadi.
Percorso con alcuni tratti tecnici.

6° giorno: Bagà (800 mt) – Noves de Segre (600 mt).
Distanza: 70 km
Dislivello: 1670 mt
Luoghi: Colle della Bena e il colle di Thor ci offriranno viste spettacolari.
Scenderemo nella valle di Tuixen, Barcelonesa, Col di Arnat.

7° giorno: Noves de Segre (600 mt) – Arestui (1150 mt).
Distanza: 65 km
Dislivello: 1600 mt
Luoghi: Noves de Segre, Coll de San Joan de Erm; passeremo per la riserva forestale più grande di Urgell.

8° giorno: Arestui (1150 mt) – El Pont de la Suert (840 mt)
Distanza: 103 km
Dislivello: 2500 mt
Luoghi: Dall’altipiano del P.N. Alto Pireneo pedaleremo per piccoli colli fino al Collado dela Portella (2250 mt) e scenderemo verso la Val Fosca passando per Espui. Dal Col de Oli, per un tratto di sentiero non pedalabile caricheremo la bici in spalla e continueremo per le località di Guiro, Sentis, Sas e Erta (paesini abbandonati), Malpas e Gotarta fino a Pont de Suert, un paesone con tutti i tipi di servizi .

9° giorno: El Pont de Suert (840 mt) – Viu (1000 mt)
Distanza: 62 km
Dislivello:1250 mt
Luoghi: Col de la Espina, vicino alla riserva nazionale di Benasque. Gole del rio Esera, Seira, Senz, Viu.

10° giorno: Viu (1000 mt) – Sarvise (860 mt)
Distanza: 62 km
Dislivello: 1400 mt
Luoghi: occasionalmente nel primo tratto del percorso, per via del fondo, potrebbe essere necessario caricare la bici in spalla. Il sentiero si sviluppa dentro un bosco fitto e avremo poi la bella vista deldovremo spostare la bici a mano del PN di Ordessa, del Monte Perdido e le spettacolari gole del Rio Añisclo.

11° giorno: Sarvise (860 mt) – Aìsa (1045 mt)
Distanza: 97 km
Dislivello: 2280 mt
Luoghi: Broto, Riserva Nazionale de Viñamala. Bisecas, Senegue, Collado Pueyo de Escues. Reserva de Garcipollera, Castiello de Jaca, Aìsa. Tappa impegnativa, attraverseremo 3 valli e alcuni passi con tratti di fondo sconnesso.

12º giorno: Aìsa (1045 mt) – Isaba (820 mt)
Distanza: 70 km
Dislivello: 1200 mt
Luoghi: Passeremo per i famosi paesi aragonesi di Hecho e Anso.
Per la selva di Osa nella suggestiva gola del rio Beral. Per la Riserva naturale della valle di Visaurin e poi discenderemo a Isaba per la valle di Roncal.

13° giorno: Isaba (820 mt) – Erratzu (300 mt)
Distanza: 108 km
Dislivello: 2000 mt
Luoghi: Passo di Laza, Bosco di Iratí, Roncisvalle (Orreaga), mitico luogo, dove incrocieremo il percorso del “Camino di Santiago”.
Saliremo al Colle di Lindux e poi per una splendida discesa di 20 km immersa nella vegetazione arriveremo in terra francese a Bancà. Risaliremo per una “bella” salita il Colle di Elorrieta e all’estremità, vicino ad un sito archeologico del periodo megalitico prenderemo un tracciato inizialmente tra felci e poi per sentieri, giù fino al paese di Erratzu.

14° giorno: Erratzu (820 mt) – Hondarribia (0 mt)
Distanza: 91.5 km
Dislivello:1960 mt
Luoghi: La tappa alterna località in terra francese e spagnola. Elizondo, Elbetea e Etxalar località caratteristice per le nobili case e torri del XV e XVIII sec.
Bagordi, P.N del Senorio di Bertiz, Colle di Lizarreta (famoso per la caccia con la colomba). A Venta Yasola per sentieri fino a Venta Zahar. Passeremo per il lago Orreaga e saliremo il colle di Poiriers (Francia).
Per sentieri in mezzo a boschi, realizzeremo l’ultima discesa (con tratti tecnici ) del nostro itinerario.Proseguiremo per asfalto a Irun dove subito ci “sorprenderanno” i ritmi cittadini. Concluderemo con un a manciata di km a Hondarribia.
Località gradevole per la sua collocazione e sfizisa per le case curatissime e colorate.
Cena di saluto.
Il pedrnottamento del 14° giorno è incluso.

l’itinerario si svilupperà nelle province della Catalogna, Navarra e Aragona: Zone diverse paesaggisticamente e culturalmente.

1.020 km (il 65 % circa del percorso è su sterrato).

medio - alta.
E’ un percorso esigente adatto a cicloturisti che hanno una buona capacità di gestire la bici su sentieri di montagna. Le giornate lunghe, ci permetteranno di avere un ritmo tranquillo e di sostare per recuperare e visitare alcune località.
La media giornaliera di pedalata è di 75 km circa e il tempo stimato per percorrerli, comprese le pause è di 7/9 ore. Più del 65 % si sviluppa su sterrato. A volte il tracciato non sarà dei più evidenti, sarà quindi opportuno pedalare uniti per non perdersi. E’ comunque una buona regola sempre pedalare raggruppati.
Il 98 % del percorso è ciclabile e solo in alcuni tratti sarà necessario caricare la bici in spalla. Il veicolo di appoggio in alcune tappe o solo per tratti non potrà essere al seguito dei ciclisti, a causa della tipologia del percorso, ma ci aspetterà a fine tappa. In questi casi ognuno porterà nel proprio zainetto o borsetta da bici il cibo per il pranzo (che forniremo noi) e alcuni indumenti base...
Potrebbe essere che per qualche motivo logistico e di sicurezza, la guida (Mariano Lorefice) decida al momento di proporre una variante più agevole.

Dislivello: 23.500 mt. L’altezza massima che raggiungeremo sarà di 2250 mt al Col de la Portella e in alcune tappe pedaleremo per lunghi tratti in quota. La media giornaliera di dislivello sarà attorno ai 1800 mt. Le salite più lunghe le troveremo in Catalogna e avranno una pendenza attorno all’8%, mentre nella zona della Navarra avremo salite più corte, ma con pendenze del 20%.

la temperatura potrebbe superare i 30 c° in bassa quota, mentre in montagna sarà piu’ fresca e con la possibilità di soffrire cambiamenti bruschi di temperatura a causa di temporali.

8 persone

  • La presenza di Mariano lorefice, supportato da guide con esperienza.
  • Veicolo/i d'appoggio.
  • Assistenza meccanica.
  • Alloggiamenti in hotel, pensioni e ostelli.
  • Cibo per il pranzo e per le zoste (frutta, barrette, dolci...)
  • Tutte le cene eccetto quelle libere.

  • Ticket per l'ingresso ai parchi e musei (se non diversamente specificato).
  • cibo nei giorni liberi ed escursioni facoltative.
  • Bevande alcoliche e bibite extra pasto.
  • Eventuale spedizione di scatole o borse portabicidal luogo di partenza al luogo di fine viaggio, tramite corriere.